Heliski, un argomento molto delicato..

Pubblicato il da gbordons

1655014_651062924934868_1863607634_o.jpg

 

 

 

L' heliski non è eticamente corretto. Non è eticamente corretto per raggiungere una montagna, non vale, ovvio! Non ho ancora sentito qualcuno che facendo dell' heliski mi dicesse: ho raggiunto la Cima della Breva. Piuttosto ho sentito: "Oggi ho sciato là, da quelle parti."

 

L'heliski, è un attività ludica fine a se stessa, è un mezzo costosissimo per andare a sciare. Di questo non devo portare invidia. Anche gli impianti di risalita sono dei mezzi per andare a sciare. Sciare è questo. 

 

Poi c'è l'alpinismo, lo sci-alpinismo, il backcountry, lo sci ripido, il trekking e via dicendo. Se piace una cosa non vuol dire che non possa piacere anche l'altra. Se uno gli piace andare in moto non vuol dire che non gli possa piacere andare in bicicletta da corsa, entrambe si fanno su strade asfaltate. Se uno fa dell' heliski non vuol dire che non gli piaccia far fatica e/o andare  in montagna by fair means. Questo perché sono due attività completamente slegate tra loro.

 

Va da sé che alla base di tutte le attività ci dovrebbe esser il rispetto reciproco e la coerenza tra i propri pensieri e le proprie azioni.

 

Va da sè che se sto arrivando con le pelli ad un colle o ad una cima e mi ronza sopra la testa un elicottero mi da fastidio, se poi, mi sbarca pure quattro persone che mi rubano la prima traccia, allora scendo e gli spacco i bastoni sugli stinchi!

 

Relax e buona powder a tutti! 

 

Ps: la stagione dello sci alpinismo è alle porte e con essa anche quella  delle grandi montagne e del ripido! Enjoy it, and forget about heliski che la sua stagione è ormai agli sgoccioli per quest'anno:-)

Commenta il post