Tempo speso bene

Pubblicato il da gbordons

       chamonix-luglio-2081.JPG

 

Anni fà, se chiudevo gli occhi, avevo una mia visione di oggi "leggermente" diversa, e, per leggermente intendo completamente diversa.

 

I sogni di ieri hanno un sapore diverso oggi. Oggi che i sogni realizzati sono diversi da quelli desiderati anni fà.

 

Rimane comunque il fatto che ho vissuto, e sto tutt'ora vivendo. Rimane comunque il fatto che ci sono frangenti di questa vita, diversa da quella immaginata anni fà, che mi appaiono come una rivelazione e come un' illuminazione mi capacito che in questo preciso istante, in questo preciso momento, è proprio qui che dovevo essere, con il cuore aperto.

 

Vi è mai capitato?

 

C'è sempre un tempo per ogni cosa.

 

Ho speso una settimana su e giù dalle mie montagne tanto amate, in compagnia di una Guida Alpina con i fiocchi che in primo luogo è una persona, una persona vera.

 

                             chamonix-luglio 2059

                                                    Patrick Poletto e Giuliano Bordoni in cima al Gran Paradiso 4061m

     chamonix-luglio 2115

                                                                                                                        Monte Bianco 4851m

 

 

                          chamonix-luglio 2108

                                                                                                   Dente del gigante 4014m    

 

 

                    chamonix-luglio 2117

         Patrick Poletto in attesa del suo turno sulla prima parte del trafficato Dente del Gigante 4014m  

 

 

                          chamonix-luglio 2113

                                                                                 Patrick Poletto e Joe sul Glacer du Geant

 

Ho avuto modo di pensare e di riflettere come tutte le volte che mi ritrovo con uomini straordinari.

 

Sulla mia amaca, tornato a casa, faccio un pò i conti e nonostante ci siano mancanze, che a volte risultano ancora forti, il risultato pende ancora verso un pieno di sorrisi. Un pieno che a questo giro lo devo appunto a Patrick e a Rouge, che in un certo qual modo possiedono sorrisi e spine dal sapore familiare.

 

Abbiamo del tempo, e forse, è bene ricordarsi di spenderlo bene. Di occuparci in qualcosa che ci regala sorrisi e non inseguire sorrisi che non trovano in quel momento, il loro tempo per noi.

 

chamonix-luglio 2124

          Dopo una piacevole arrampicata alla Punta Index agli Aiguille Rouge mi perdo tra i pensieri.

          In fondo l' Aiguille Verte

 

 

 

leggero,veloce, profondo

giuliano "bordons" bordoni

Commenta il post